Cerca

Soci e partner

Provincia di Ravenna

Comune di Ravenna

Fondazione del Monte

Cassa di Risparmio di Ravenna

Istituto per i Beni Culturali Emilia-Romagna

Notiziario

Sabato 23 giugno 2012

Dossier di IBC dedicato alle case museo dei poeti e scrittori di Romagna

La rivista dell'Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna "IBC" dedica il dossier dell'ultimo numero alla rete delle case museo dei poeti e scrittori di Romagna, di cui la Fondazione Casa di Oriani è fra i promotori e coordinatori. Il Dossier "Le case delle parole. Viaggio nella Romagna dei poeti e degli scrittori", curato da Orlando Piraccini, pubblica articoli di Ezio Raimondi, Orlando Piraccini, Rosaria Campioni, Dante Bolognesi, Vittorio Emiliani, Eraldo Baldini, Giuseppe Bellosi, Marco Antonio Bazzocchi, Renzo Cremante, Ennio Dirani, Arnaldo Bruni, Marino Biondi, Roberto Balzani, Andrea Battistini. Il Dossier è consultabile on line a questa pagina.



Dall'introduzione di Orlando Piraccini: "Alla valorizzazione di un territorio geograficamente e storicamente omogeneo come quello romagnolo, ricco di tante e già note eccellenze paesistiche e storico-artistiche, questo dossier intende contribuire con la segnalazione di un percorso tematico del tutto particolare, ma certamente d'interesse anche per il viaggiatore occasionale. L'itinerario congiunge fra loro sette luoghi e altrettante case legate alla vita e al lavoro di celebri poeti e scrittori di Romagna: Vincenzo Monti, Giovanni Pascoli, Alfredo Panzini, Marino Moretti, Renato Serra, Alfredo Oriani, Aurelio Saffi. Tre sono le direttrici che abbiamo disegnato per l'occasione: la linea adriatica che porta dalla campagna pascoliana di San Mauro alla dimora di Moretti affacciata sul suggestivo scenario del porto canale di Cesenatico, fino alla Casa Rossa di Panzini sul litorale di Bellaria; poi la via Emilia che collega Cesena a Forlì, e che dal palazzotto della famiglia Serra, appena oltre le vecchie mura della città malatestiana, conduce fino alla campagna forlivese, al villone ottocentesco dei Saffi, con ameno giardino all'inglese; e infine il "taglio" stradale che unisce il piano alla collina, e che da Casa Monti, nella Bassa ravennate, porta su fin verso Casola Valsenio, al fiabesco, neomedievaleggiante Cardello di Oriani. … Turismo di nicchia? Per pochi? Piccoli numeri e piccole economie? Forse, e almeno fino a ora; ma si dovrebbe guardare alla realtà di paesi d'oltralpe vicini al nostro, allo straordinario successo di pubblico, alle assidue frequentazioni di scuole e viaggiatori che vengono fatte registrare dai luoghi legati a fatti salienti delle storie nazionali, dalle dimore di scienziati, poeti e scrittori e dalle case-studio e dagli atelier di celebri artisti. Dello straordinario accumulo di memoria che è depositato dentro e attorno alle "case delle parole" di Romagna, questo dossier vuol essere un semplice strumento conoscitivo, una traccia da seguire, per ora, sulla più virtuosa mappa dei beni culturali. Ma per il turismo culturale tra Adriatico e Appennino potrebbe essere una carta in più da giocare".



[ Indietro ]