Cerca

Soci e partner

Provincia di Ravenna

Comune di Ravenna

Fondazione del Monte

Cassa di Risparmio di Ravenna

Istituto per i Beni Culturali Emilia-Romagna

Notiziario


"La questione non è tanto facile"

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


Giorno del Ricordo 2020

Legge 30 marzo 2004, n. 92

"Istituzione del «Giorno del ricordo» in memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale e concessione di un riconoscimento ai congiunti degli infoibati"

pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 86 del 13 aprile 2004

 

 

bibliografia

Giorno del Ricordo

Le iniziative del Comune di Ravenna

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


NUOVO ORARIO APERTURA da FEBBRAIO 2020

+++ ATTENZIONE +++ATTENZIONE+++


--Un giorno in più per la biblioteca Oriani--
Rendiamo noto agli utenti che dal prossimo mercoledì 5 febbraio 2020 la biblioteca Oriani sarà aperta anche il mercoledì pomeriggio.

Questo, dunque, il nuovo orario settimanale:

 

Lunedì: 8.30-13.30
Martedì: 8.30-13.30 - 15-18.30
Mercoledì: 8.30-13.30 - 15-18.30
Giovedì: 8.30-13.30 - 15-18.30
Venerdì: 8.30-13.30

 

Per info o contatti:
tel. 0544 30386 / 0544 214767
e-mail: informazioni@bibliotecaoriani.it

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


Giorno della Memoria 2020: alla Biblioteca Oriani il carteggio tra Cetty Muscolino e Otto Frank

Sala Spadolini, Biblioteca Oriani

Via Corrado Ricci 26 Ravenna

 

31 gennaio 2020, ore 17.30

 

Venerdì 31 gennaio, ore 17.30, presso la Biblioteca Oriani, nell’ambito delle iniziative per il Giorno della Memoria 2020, si presenta il libro di Cetty Muscolino Quando scrivevo a Otto Frank (Edizioni La Carmelina 2019). Il volume raccoglie il carteggio epistolare commentato tra Cetty Muscolino e Otto Frank, padre di Anna, l’autrice del celebre Diario, uccisa dai nazisti nel campo di Bergen-Belsen. Il racconto di Cetty Muscolino è una storia di vita, una narrazione intima che ci fa entrare nel privato di una giovane ragazza negli anni cruciali della propria formazione personale e culturale e in quello di due anziani signori, Otto Frank e sua moglie Fritzi, che nel loro passato hanno entrambi dovuto affrontare la tragedia epocale della Shoah, che li ha privati degli affetti più cari. L’autrice, nota storica dell’arte e del restauro per oltre trent’anni al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ne discuterà con Alessandro Luparini, direttore della Biblioteca Oriani, e Giuseppe Masetti, direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Ravenna e Provincia.

#giornodellamemoria2020
per approfondire #Listerete #bibliografia
https://bit.ly/2NL8w5L

passate in #biblio!!

programma delle iniziative https://bit.ly/30QKyez

                                                                                                                                                 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


La caricatura della politica. Immagini e potere nell'Italia contemporanea

 

per maggiori dettagli

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


CLASSIFICA DEI LIBRI PIU' LETTI 2019

Siamo all'inizio del 2020 e, come ogni anno, vi sveliamo la classifica dei libri più letti dell'anno passato 📚

 

1. M : il figlio del secolo / Scurati, Antonio
https://bit.ly/36gftTu

 

2. Mussolini ha fatto anche cose buone : le idiozie che continuano a circolare sul fascismo / Filippi, Francesco
https://bit.ly/36fDFpe

 

3. La notte della sinistra : da dove ripartire / Rampini, Federico
https://bit.ly/36lGzZm

 

4. Con i piedi nel fango : conversazioni su politica e verità / Carofiglio, Gianrico
https://bit.ly/2QifJMr

 

4. La repubblichina : memorie di una ragazza fascista / Pansa, Giampaolo
https://bit.ly/36hmCmJ

 

4. Italia occulta / Turone, Giuliano
https://bit.ly/2Fhdrqc

 

4. La nostra casa è in fiamme : la nostra battaglia contro il cambiamento climatico / Thunberg, Greta
https://bit.ly/39qkOJU

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


#giornodellamemoria2020

 

per approfondire:

#giornodellamemoria2020 #ListeRete

programma delle iniziative

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


Convenzione di collaborazione scientifica tra la Biblioteca Nazionale Marciana e la Fondazione Casa di Oriani

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


Alla Biblioteca Oriani un libro di Eloisa Betti sulla storia del precariato in Italia

 

Sala Spadolini, Biblioteca Oriani

Via Corrado Ricci 26 Ravenna

 

16 dicembre 2019, ore 17.00

 

 

Prosegue presso la Biblioteca di Storia Contemporanea “A. Oriani” la rassegna InContemporanea. La storia si fa in biblioteca, ciclo di presentazioni di volumi riguardanti temi, momenti, simboli e figure chiave della storia contemporanea 

Lunedì 16 dicembre, ore 17.00, si presenta il volume di Eloisa Betti Precari e precarie. Una storia dell’Italia repubblicana (Carocci 2019). Il libro della prof.ssa Betti, docente di Storia del lavoro presso il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna, ricostruisce per la prima volta la storia della precarietà del lavoro nell’Italia repubblicana. Dibattiti e azioni politico-legislative sono esaminati parallelamente all’evolversi della percezione e delle lotte di precari e precarie che, dalla posizione di marginalità degli anni Cinquanta, sono oggi al centro di una rinnovata riflessione e mobilitazione sul lavoro. Grazie alla prospettiva storica e di genere, il libro sfata il mito del lavoro precario come problema contemporaneo, fornendo gli strumenti per comprendere i processi di precarizzazione degli ultimi sessant'anni, vecchie e nuove forme di precarietà, il ruolo degli attori sociali. L’autrice ripercorre le principali fasi della storia della precarietà: la sua scoperta negli anni del boom economico, la costruzione del lavoro stabile tra Parlamento e legislazione negli anni Sessanta, l’affermarsi della stabilità e la diffusione di rinnovate forme di lavoro precario negli anni Settanta, l’emergere del paradigma della flessibilità negli anni Ottanta, la nuova ondata di precarietà tra anni Novanta e Duemila, la sua normalizzazione negli anni della crisi globale. L’autrice ne discuterà con Alberto Malfitano (Università di Bologna-Dipartimento di Beni Culturali Ravenna) e Omar Salani Favaro (Società Italiana di Storia del lavoro).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


Riprende la rassegna InContemporanea. La storia si fa in biblioteca

Alla Biblioteca Oriani il prof. Carlo De Maria racconta i Berneri,

una famiglia anarchica nell’Italia e nell’Europa del Novecento

 

Sala Spadolini, Biblioteca Oriani

Via Corrado Ricci 26 Ravenna

 

9 dicembre 2019, ore 17.00

 

 

Riprende presso la Biblioteca di Storia Contemporanea “A. Oriani” la rassegna InContemporanea. La storia si fa in biblioteca, ciclo di presentazioni di volumi riguardanti temi, momenti, simboli e figure chiave della storia contemporanea 

Si inizia lunedì 9 dicembre, ore 17.00, con la presentazione del libro del prof. Carlo De Maria, Una famiglia anarchica. La vita dei Berneri tra affetti, impegno ed esilio nell’Europa del Novecento (Viella 2019). A partire dalla vicenda umana e politica di Camillo Berneri, il più importante intellettuale anarchico italiano del XX secolo, il volume di De Maria, docente di storia contemporanea presso l’Università di Bologna, allarga lo sguardo alle protagoniste femminili, Giovanna Caleffi e Maria Luisa Berneri, di una biografia di famiglia che s’intreccia profondamente con le passioni e le ombre che percorrono l’Europa nel Novecento: dalla Prima guerra mondiale all’avvento del fascismo, dall’esilio in Francia alla guerra di Spagna (dove Camillo Berneri trovò la morte per mano degli stalinisti), dall’avanzata dell’esercito tedesco su Parigi all’esperienza della deportazione nei campi di concentramento nazisti, fino al difficile ritorno in Italia e alla faticosa difesa di posizioni indipendenti e anticonformiste negli anni della guerra fredda. L’autore ne discuterà con Emanuela Minuto (Università di Pisa) e Laura Orlandini (Istituto Storico-Archivi del Novecento di Ravenna).

 

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico