Cerca

Soci e partner

Provincia di Ravenna

Comune di Ravenna

Fondazione del Monte

Cassa di Risparmio di Ravenna

Istituto per i Beni Culturali Emilia-Romagna

Notiziario


Alla Biblioteca Oriani si parla di amore e di anarchia

Prende il via venerdì 18 settembre alle ore 17.30, presso la Biblioteca di Storia Contemporanea “A. Oriani”, il ciclo in due incontri “Eppur la nostra idea…”, dedicato alla storia dell’anarchismo e del socialismo libertario italiano tra Otto e Novecento.   

Si inizia con la presentazione del libro del prof. Massimo Bucciantini (Università di Siena), Addio Lugano bella. Storie di ribelli, anarchici e lombrosiani (Einaudi 2020). Il volume, che sta riscuotendo grande successo di pubblico e di critica, narra una storia che si dipana tra l’Italia, la Svizzera e l’America, sulle tracce della famosissima canzone che dà il titolo al libro, e del suo autore, Pietro Gori, il “cavaliere errante dell’anarchia”, avvocato, sociologo, conferenziere e poeta, protagonista di una delle stagioni più tormentate della nazione. Un’epoca in cui l’antropologia criminale di Cesare Lombroso aveva il compito di costruire una sistematica rete di controllo per ogni tipo di “devianza”, anche quella politica, soprattutto quella anarchica che proclamava patria il mondo intero e unica legge la libertà. Un ideale di cui la canzone Il canto degli anarchici espulsi, meglio nota come Addio Lugano bella, composta da Gori alla fine di gennaio del 1895 mentre si trovava rinchiuso nelle carceri ticinesi, rappresenta a tutti gli effetti l’inno.

L’autore, introdotto dal direttore della Biblioteca Oriani Alessandro Luparini, ne discuterà col prof. Massimo Baioni (Università di Milano). All’incontro sarà presente Gianluigi Tartaull, noto studioso e interprete di musica popolare, che eseguirà dal vivo per voce e chitarra Addio Lugano bella e altri celebri canti della tradizione internazionalista tardo ottocentesca. 

 

I posti sono limitati nel rispetto della normativa D.L. 30 luglio 2020, n. 83

È consigliata la prenotazione

Per l’accesso e la permanenza in sala è obbligatorio l’uso della mascherina

Info e prenotazioni: 0544 214767, informazioni@bibliotecaoriani.it

 

scaica il volantino

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


Conferenza del prof. Alessandro Tinterri al XXXII Incontro al Cardello

Il Cardello, Casola Valsenio, 19 settembre 2020, ore 16,30

 

Si terrà sabato 19 settembre 2020, con inizio alle ore 16.30, presso la sala conferenze “Luisa Pifferi Oriani” al Cardello di Casola Valsenio il tradizionale incontro al Cardello promosso dalla Fondazione Casa di Oriani, giunto quest’anno alla trentaduesima edizione.  Sarà ospite il prof. Alessandro Tinterri, docente di Storia del teatro e dello spettacolo presso il Dipartimento di Lettere Lingue e Storia delle civiltà antiche e moderne dell’Università di Perugia, con una conferenza dal titolo Alfredo Oriani: un’idea di teatro.

 

Per motivi di sicurezza legati all’emergenza covid-19 l’accesso è limitato a un numero massimo di 40 persone, previa prenotazione obbligatoria ai seguenti recapiti: 0544 214767

informazioni@bibliotecaoriani.it

Per l’ingresso e la permanenza in sala è obbligatorio l’utilizzo della mascherina.

 

scarica il volantino

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


Memoria e Ricerca nn. 1-2/2020

Il primo fascicolo del 2020, curato da Arianna Arisi Rota e Cristina Bon, è dedicato a Social Fear and Institutional Drifts, Late 19th-Early 20th Century con contributi di Enrico Dal Lago, Domenico Maria Bruni, Charles Lenoir, Saverio Battente, Fabio Ecca.

Tutte le informazioni su: Memoria e Ricerca. Rivista di Storia Contemporanea

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il secondo fascicolo del 2020, curato da Maurizio Ridolfi e Marco De Nicolò, si intitola Tra terra e cielo. Grattacieli, spazi e paesaggi urbani nel Novecento. I saggi qui raccolti indagano la sfida al cielo posta dalla costruzione dei grattacieli negli spazi urbani dell’età contemporanea, assunti spesso come metafora della modernità. I grattacieli hanno avuto una nascita americana: Chicago e New York furono la loro culla, ma divennero un simbolo di successo e un’affermazione della modernità anche nel mondo sovietico. Nel XXI secolo la corsa verso il cielo ha conquistato molti paesi asiatici. La sfida al cielo è diventata una corsa in altezza, a volte trascurando il terreno su cui riposano quei giganti.

 

Tutte le informazioni su: Memoria e Ricerca. Rivista di Storia Contemporanea

 

 

 

 

 

 

 

https://amicimr.hypotheses.org/

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


ORARIO ESTATE 2020

Avvisiamo i gentili lettori che la Biblioteca della Fondazione Casa di Oriani chiuderà dal 10 al 22 agosto 2020

Riaprirà lunedì 24 agosto 2020 con il seguente orario: dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.30 
 
Gli Archivi del Novecento rimarranno chiusi nel mese di agosto 2020. Riapriranno mercoledì 9 settembre 2020 e per tutto il mese di settembre saranno aperti il mercoledì con orario 9.00-12.30 / 14.30-18.00
La consultazione può avvenire solo su prenotazione scrivendo a: archivinovecento@gmail.com
 
 
Buone vacanze
Fondazione Casa di Oriani

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


CHIUSURA BIBLIOTECA - AGGIORNAMENTO DEL SOFTWARE

 

Si avvisano i gentili utenti

che la biblioteca resterà chiusa lunedì 15 giugno per

aggiornamento del software

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


5xmille una firma per Casa Oriani

scarica pdf

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


IL 18 MAGGIO L'ORIANI RIAPRE AL PRESTITO E ALLA RESTITUZIONE

Carissimi tutti,

A partire dal prossimo 18 maggio la Biblioteca Oriani riaprirà al pubblico per la sola attività di prestito e di restituzione. Ancora per qualche tempo, dunque, ovvero fino a quando lo richiederà l’emergenza sanitaria legata all’epidemia di covid-19, e in attesa delle disposizioni delle autorità competenti, non sarà possibile fermarsi in biblioteca per la consultazione in sede di libri e documenti. In altre parole, le nostre sale studio resteranno temporaneamente chiuse al pubblico.

Per i primi tempi la biblioteca osserverà un orario ridotto, solo mattutino, esteso però al sabato. Ci troverete pertanto tutte le mattine dal lunedì al sabato, dalle 8.30 alle 13.30. Il direttore riceverà esclusivamente per appuntamento, al pomeriggio.

Il servizio di prestito sarà disciplinato in base alle Indicazioni operative per la ripresa del prestito bibliotecario diramate in data 8 maggio 2020 dall’Assessorato Cultura e Paesaggio della Regione Emilia Romagna in accordo con l’Istituto regionale per i beni artistici, culturali e naturali.

Le richieste di prestito e/o di prenotazione dovranno avvenire obbligatoriamente tramite le apposite funzioni di richiesta disponibili nel catalogo online Scoprirete della Rete bibliotecaria di Romagna e di San Marino, oppure tramite telefono e email ai seguenti recapiti: 0544 30386; informazioni@bibliotecaoriani.it

Significa che, quando vorrete richiedere un libro dell’Oriani dovrete obbligatoriamente prenotarlo attraverso una delle suddette modalità e potrete venire a ritirarlo nel giorno e nell’orario che vi sarà comunicato dai nostri operatori.

Prima di entrare in biblioteca dovrete avere l’accortezza di indossare la mascherina e di pulirvi le mani con il gel idroalcolico che troverete in un dispenser posto all’ingresso. Egualmente, una volta entrati, dovrete fare attenzione a mantenere la necessaria distanza dal bancone del reference, che sarà indicata da apposita segnaletica sul pavimento.

Al fine di evitare assembramenti, non potranno essere presenti in biblioteca più di quattro utenti contemporaneamente, i quali dovranno rispettare tra loro la distanza di sicurezza di 1,5 metri, anche in questo caso indicata da apposita segnaletica sul pavimento.

Per la restituzione dei volumi potrete avvalervi di un box situato subito all’ingresso della biblioteca.

I volumi rientrati dal prestito dovranno essere sottoposti ad un periodo di “quarantena” della durata di 5 giorni; il che vuol dire che non potranno tornare disponibili al prestito prima che sia trascorso detto periodo di “quarantena”.

Ci attende un tempo in cui dovremo tutti abituarci a un’idea nuova di biblioteca, e a una diversa fruizione dei servizi bibliotecari. Sperando che si tratti solo di una parentesi e che quanto prima la biblioteca torni a essere uno spazio sociale pienamente condiviso, Ci attende un tempo in cui dovremo tutti abituarci a un’idea nuova di biblioteca, e a una diversa fruizione dei servizi bibliotecari. Sperando che si tratti solo di una parentesi e che quanto prima la biblioteca torni a essere uno spazio sociale pienamente condiviso, vi chiediamo pazienza e di osservare queste regole, al fine di garantire al meglio la vostra e la nostra sicurezza.

Accendete dunque tutte le fiaccole, perché la marcia è già cominciata nella notte, e non temete del fumo: l’alba è vicina.

(Alfredo Oriani, La rivolta ideale)

 

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


RIAPERTURA BIBLIOTECA

Gentilissimi utenti, con riferimento all'ordinanza regionale del 30 aprile 2020, che dispone la possibilità per le biblioteche di riaprire a partire da lunedì 4 maggio, sia pure per la sola attività di prestito, vi informiamo che la Biblioteca Oriani, come del resto tutte le biblioteche aderenti alla Rete Bibliotecaria di Romagna e di San Marino, è in attesa di ricevere dalle autorità regionali competenti le linee guida per la riapertura in sicurezza. Pertanto, la Biblioteca Oriani tornerà ad aprire al pubblico solo dopo avere recepito le necessarie istruzioni  e quando sarà nelle condizioni di potervi pienamente ottemperare, al fine di garantire la massima sicurezza per i propri dipendenti e per il pubblico. Certi della vostra pazienza e comprensione, confidiamo che ciò possa avvenire quanto prima.

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


COVID-19: CHIUSURE

🔴 In ottemperanza al DPCM del 26 aprile 2020 la biblioteca rimarrà chiusa fino al 17 maggio 2020
I prestiti in corso sono prorogati fino al giorno di riapertura della biblioteca.
#restateacasa e ci rivedremo presto! ❤️

#iorestoacasa #distantimauniti #labibliotecaacasavostra #labellezzachecimanca

Per qualsiasi informazione: informazioni@bibliotecaoriani.it

 

Anche gli Archivi del Novecento, salvo diverse disposizioni, resteranno chiusi al pubblico fino al giorno 17 maggio 2020
Eventuali richieste di informazioni possono essere rivolte alla Responsabile del servizio Dott.ssa Laura Orlandini all’indirizzo email archivinovecento@gmail.com e (solo al giovedì) al numero di telefono 370 3761628

 

https://www.gazzettaufficiale.it/dettaglioArea/12

 

Per restare informati sul #coronavirus
http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico


9 MAGGIO 1950-9 MAGGIO 2020: DA SCHUMAN AL TEMPO DELLA PANDEMIA

A 70 anni dalla Dichiarazione Schuman del 9 maggio 1950, vero atto costitutivo del processo di integrazione europeo e simbolo della fine della tragica contrapposizione tra Francia e Germania, il continente europeo e l’Unione europea al suo interno vivono la loro più grande sfida: la necessità di una risposta forte, solidale e rapida alla crisi sanitaria e alla successiva crisi economica.

Per riflettere attorno a questi cruciali sviluppi, attingendo alla storia, alla politologia e al migliore giornalismo, l’Assessorato alle Politiche europee del Comune di Ravenna e il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna (Campus di Ravenna) hanno organizzato, con il patrocinio della Commissione Europea, una tavola rotonda virtuale il 9 maggio 2020 dalle ore 11

Diretta streaming su FB EuRoPe Romagna e su YouTube EuRoPe Romagna

Dopo i saluti e gli interventi introduttivi

Assessora alle Politiche Europee – O. Bakkali

Direttore del Dipartimento di Beni Culturali (Unibo) – L. Canetti

Capo della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea – M. Gaudina

Interverranno

P. Ignazi (Unibo)

M. Marchi (Unibo)

D. Taino (Il Corriere della Sera)

 

per seguire la diretta streaming

https://www.facebook.com/EuRoPe2019AttraversoilMuro/

https://www.youtube.com/channel/UClCddPfZFITsIL3P7aPjQLA

 

APPROFONDIMENTI

per saperne di più sulla giornata dell'Europa
https://europa.eu/european-union/about-eu/symbols/europe-day_it

sulla dichiarazione Schuman (testo completo)
https://europa.eu/european-union/about-eu/symbols/europe-day/schuman-declaration_it


su Robert Schuman e gli altri grandi ispiratori dell'integrazione europea 
https://europa.eu/european-union/about-eu/history/eu-pioneers_it
https://www.youtube.com/watch?v=c0dsdgpFjGo
https://www.youtube.com/watch?v=pzhpA7_-1oA

 

 

Pagina StampabileVersione PDFInvia ad un Amico